E’ Scudetto. Il CAB Stamura è campione d’Italia Under 16 3×3

E’ Scudetto. Il CAB Stamura è campione d’Italia Under 16 3×3

Edoardo Anibaldi, Tommaso Bartolucci, Niccolò Gaeta, Santiago Moltedo. Nomi di quattro atleti del CAB Stamura che passano senza mezzi termini alla storia. Sono loro i CAMPIONI D’ITALIA UNDER 16 3×3, e sono loro che mettono per la prima volta nella bacheca della Società stamurina UNO SCUDETTO.
A Castellana Grotte il quartetto biancoverde ha dominato la tre giorni della Finale Nazionale, complessivamente 10 vittorie a fronte dell’unica sconfitta arrivata contro quello Scandone Avellino, forte avversario che i stamurini si sono trovati difronte anche in finale. Una partita giocata sotto il solleone nella splendida location pugliese e risolta soltanto dopo l’overtime arrivato al termine di una sfida combattutissima. Vantaggi mai sopra i 2 punti con continui capovolgimenti di fronte. Bartolucci con tiro da 2 scrive 4-2, replicano gli irpini (4-5) ma poi c’è il nuovo strappo stamurino (7-6) finalizzato dal canestro più fallo di Gaeta. Il corpulento e forte Venga contribuisce al nuovo allungo avellinese (7-8) ma la partita è un continuo sali e scendi. Anibaldi e Gaeta riportano avanti Ancona (9-8) ma rispondono immediatamente i campani con Deriggi e ancora Venga (9-10). Si va avanti con un nuovo gioco da 2 punti di Gaeta (11-10) Venga segna ancora da sotto e c’è il time-out a 2′ dalla fine con le energie che calano e la stanchezza che si fa sentire. Avellino va avanti 11-12. Gaeta fallisce un tiro libero ma subito dopo arrivano due conclusioni vincenti di Bartolucci (13-12). Sembra finita ma arriva il nuovo pareggio avellinese con Caiazza che avrebbe anche il tiro dello scudetto sulla sirena ma non trova il fondo della retina. Si va al prolungamento, logica conseguenza di una partita livellatissima. Il regolamento del 3×3 prevede che la vittoria vada alla squadra che segna per prima 2 punti. Il CAB Stamura va avanti con la penetrazione vincente di Anibaldi (14-13). Dopo il time-out Deriggi pareggia ma nel possesso successivo è Niccolò Gaeta a risolvere tutto con un arresto e tiro cadendo all’indietro dal cuore dell’area. Finale 15-14 e CAB STAMURA CAMPIONE D’ITALIA.

La strada per arrivare in finale è stata caratterizzata da solo vittorie nella prima giornata, nel girone di qualificazione. Battute Oderzo, Perugia, Cagliari e Reggio Calabria con il primo posto nel Girone. Nella 2a giornata di Finale Nazionale iniziano gli incroci con gli altri raggruppamenti. Arrivano le vittorie contro S.Daniele e Trento. La sconfitta con Avellino (13-12) relegherà i biancoverdi al 2°posto nel girone garantendo comunque l’accesso ai quarti. Nell’ultima giornata arriva la vittoria contro Potenza che spiana la strada in semifinale dove c’è Livorno in possesso di una fisicità oggettivamente superiore. Il CAB Stamura non si ferma e non ha paura. Altro giro, altra vittoria e porte aperte alla finale che solo poco dopo porterà in casa biancoverde un BELLISSIMO SCUDETTO.

A margine di questa fantastica avventura vanno ovviamente citati e ringraziati i tecnici Alessandro Del Pesce e Fabio Orlandini oltre all’accompagnatore (e videomaker…) Alessio Orlandini, che hanno accompagnato i FAB FOUR nella FINALE NAZIONALE.

GRAZIE RAGAZZI!