Eccellenza ed Elite. Le Under 18 pronte al via

Un mese abbondante di allenamenti, palestra, pesi, gradoni corse e sfide in famiglia, ora è tempo di fare finalmente sul serio. Una delle prime annate a partire è quella dell’Under 18 con la Fase di Qualificazione dei tornei Eccellenza ed Elite che inizieranno tra il 13 e 14 ottobre. Annate coinvolte l’98 e ’99, classi nelle quali il biancoverde vanta grande quantità e infatti ai nastri ci sono ben tre formazioni. Una nel torneo di Eccellenza (allenata da coach Castorina assistito da Cianforlini) e due in quello Elite: il Cab Stamura e il Gs Adriatico (nel quadro del rapporto di collaborazione con la società di Via Maratta)  con in panchina rispettivamente Alessandro Strappato e Marco Gasparrini.

Nel campionato U18 Eccellenza esordio per i stamurini in casa contro la Robur Osimo (ore 20.45 al PalaPrometeo Estra “L.Rossini” mercoledì 14), una gara che segnerà il debutto in una gara ufficiale di coach Sandro Castorina, uno dei nuovi arrivi all’interno dello staff tecnico biancoverde.  Ed è proprio il tecnico osimano a tracciare un bilancio della preparazione estiva e a dare un occhio alla stagione che inizia: “Dopo un mese di preparazione ci possiamo ritenere senz’altro soddisfatti del lavoro sin qui svolto. Giorno dopo giorno siamo cresciuti come gruppo trovando una compattezza ed un affiatamento che non speravamo di raggiungere in tempi brevi. Stiamo lavorando per far in modo che i nostri ragazzi siano in grado di muoversi agevolmente in un sistema di gioco che poi potranno ritrovare quando si affacceranno nel mondo senior. Dobbiamo però trovare maggiore continuità nel lavoro quotidiano in palestra evitando quei cali di concentrazione che potremmo pagare in un campionato competitivo come quello che ci attende. Proprio per questo siamo curiosi di verificare il nostro potenziale confrontandoci con le migliori formazioni della regione che tra l’altro in estate si sono rafforzate. Sulla carta Pesaro e Montegranaro sono un gradino sopra le altre, poi metterei Jesi e Recanati. Noi, in un campionato che non sembra avere squadre materasso, vogliamo giocare tutte le partite con la consapevolezza che non partiamo sconfitti contro nessuno avversario e con la speranza di poterci togliere qualche bella soddisfazione.”

Debutto in trasferta (a Civitanova lunedì 12 ore 19.15) per la squadra U18 elite targata CAB Stamura, un gruppo praticamente tutto nuovo visto che è formato da elementi provenienti dal Gs Adriatico e da ben tre squadre diverse del Cab. Obbiettivo primario quindi conoscersi in campo cercando di diventare squadra nel minor tempo possibile. In panchina coach Ale Strappato che analizza così la vigilia di campionato: “Siamo un gruppo di quattordici giocatori ai quali non manca sicuramente la voglia di sacrificarsi e lavorare. Un gruppo che riesce a dare sempre il 100% in ogni allenamento, e questa è già un’ottima base sulla quale lavorare. La fisicità non è oggettivamente dalla nostra, ma la voglia di sbattersi ci sta permettendo di bruciare le tappe per trovare la giusta sintonia in campo. Le nostre caratteristiche quindi saranno una difesa forte cercando di correre più degli altri. Soprattutto all’inizio faremo molta fatica, credo sia normale, ma credo che pian piano ci toglieremo delle belle soddisfazioni anche se ovviamente l’obbiettivo primario è divertirsi cercando magari di vincere il numero più alto possibile di partite. Daremo sempre il massimo in ogni sfida, solo dopo aver dato il 100% guarderemo il punteggio e se sarà favorevole ben venga, altrimenti si torna in palestra a lavorare senza nessun problema e pressione.”

Battesimo in campionato anche per il GS Adriatico, iscritto al campionato U18 elite con una squadra che rientra nel rapporto di collaborazione tra biancoverdi e biancorossi. La prima giornata vedrà i ragazzi di coach Marco Gasparrini in trasferta alla palestra “Galilei” di Pesaro, casa del Basket Giovane (martedì 13 ore 18.30). La squadra è un mix tra giocatori delle due società doriche anche in questo caso l’obbiettivo è far crescere il livello di questi ragazzi cercando di arrivare più in alto possibile.